Pinsa vs Pizza: trova le differenze! - Zero Sei Trattoria Romana Malta
Book now

Da quando abbiamo portato la nostra pizza a Malta tutti vogliono scoprire la differenza tra PIZZA e PINSA.

Fino a qualche anno fa la Pinsa era famosa soltanto a Roma. In realtà, nel  VII LIBRO DELL’ENEIDE DI VIRGILIO  ci sono alcuni versi che descrivono l’arrivo di Enea nel Lazio, in cui si parla della famosa focaccia romana!

Oggi la PINSA ROMANA è famosa quasi come la pizza!

Quando abbiamo portato la Pinsa Romana a Malta non la conosceva nessuno!

Spesso ci chiedevano di spiegare la differenza tra pizza e pinsa…

Differenze ce ne sono molte, ma il modo più semplice per spiegarle tutte in una volta è dire:

“ASSAGGIA!”

Eh sì, perché all’assaggio la Pinsa Romana è davvero una piacevole sorpresa!

E’ gustosa, saporita e genuina.

Il giusto equilibrio tra croccantezza e tenerezza viene esaltato dal condimento.

Pensate che la PINSA ROMANA nasce come sostitutivo del pane per accompagnare salumi e formaggi.

Noi, infatti, la serviamo spesso con dei taglieri misti di vari formati per esaltarne il sapore e la leggerezza!

Deliziosa anche con le verdure, con i sapori piccanti e, assolutamente strepitosa, con mozzarella e polpa di pomodoro.

La classica pizza margherita che a Malta conoscete tutti… Ma con una consistenza davvero unica ed inconfondibile!

 

LA NOSTRA PINSA A MALTA FA INNAMORARE

 

La Pinsa Romana è amore a prima vista per tutti coloro che la provano con curiosità!

best pinsa malta

 

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA PIZZA E PINSA?

 

Tecnicamente le differenze tra pizza e pinsa sono molte.

E’ ovale! La forma della PINSA ROMANA non è casuale.

Gli antichi romani la servivano con sopra tante preparazioni tipiche dell’epoca e la PINSA fungeva come da “vassoio”:

oltre ad accompagnare tante prelibatezze la pinsa diventava il piatto su cui adagiare i cibi più buoni!

Nei secoli la PINSA ROMANA ha subito molte variazioni sia nel condimento che nell’impasto!

 

L’IMPASTO DELLA PINSA ROMANA

 

La PINSA ROMANA è famosa per la sua digeribilità, per la friabilità e per la fragranza.

Quello che la contraddistingue è la morbidezza all’interno e la croccantezza all’esterno.

Quando mordi la PINSA ROMANA oltrepassi lo strato esterno croccante per inebriarti nella tenerezza della parte interna.

Una specie di tuffo all’interno dell’impasto!

 

pizzeria malta

 

La particolare miscela delle farine, il lievito madre e l’assenza di grasso la rendono leggera e buona nello stesso momento.

La lievitazione è lunga, con umidità attentamente monitorata affinché l’impasto non si secchi e non perda queste caratteristiche interne inconfondibili.

Mangiare una Pinsa Romana a Malta non è un sogno, ma la nostra realtà ogni giorno!

 

PIU’ PINSA E MENO CALORIE

 

La digeribilità della Pinsa Romana che prepariamo a Malta è gradita in ogni occasione.

La Pinsa si presta benissimo per un pranzo al volo, per un aperitivo sostanzioso e resta la protagonista indiscussa delle vostre migliori serate a Malta!

A differenza della pizza classica, la Pinsa Romana è talmente leggera che potete mangiarla anche quando volete dare un taglio alle calorie!!

 

focaccia malta

 

Nelle nostre pizzerie a malta serviamo gustosissime Pinse con verdure, Pinse al rosmarino per accompagnare insalate e secondi piatti e moltissimi gusti di Pinse Romane  da provare tutte!

Se siete a Malta e volete davvero conoscere la differenza tra pizza e pinsa dovete venire ad assaggiarla. 

 

PROSCIUTTERIA GZIRA

 

CASA SOTTO VALLETTA

 

SOTTO PIZZERIA VALLETTA

 

 

La nostra Pinsa delivery

pinsa delivery malta

 

 

PROVA ANCHE LA NOSTRA CUCINA TRADIZIONALE ROMANA A MALTA DA

 

Trattoria Romana ZERO SEI

 

 

Per gli appassionati, di seguito riportiamo i versi dell’Eneide in cui si accenna alla PINSA ROMANA…

 

Enea col figlio e co’ suoi primi duci
A l’ombre d’un grand’albero in disparte
Degli altri a prender cibo insieme unissi.
Eran su l’erba agiati; e, come avviso
Creder si dee che del gran Giove fosse,

Avean poche vivande; e quelle poche
Gran forme di focacce e di farrate
In vece avean di tavole e di quadre,
E la terra medesma e i solchi suoi
Ai pomi agresti eran fiscelle e nappi.