How carciofi alla giudia are prepared in Zero Sei, roman trattoria in Malta
I carciofi alla Giudia
November 19, 2017
History of castelli romani wines, served at Zero Sei, restaurant in Valletta
I vini dei Castelli Romani
November 19, 2017
Maritozzo served at Zero Sei, roman trattoria in Valletta

Image about the recipe of maritozzo prepared at Zero Sei, the only real roman trattoria in Malta

Il maritozzo è un tipico dolce di Roma, diffuso in tutto il Lazio; si tratta di una pagnotta tagliata a metà e farcita con panna montata o crema. La sua storia è molto antica e legata ad alcune tradizioni popolari romane.

 

La storia

 

Le origini del maritozzo risalgono addirittura all’antica Roma; si racconta che le donne lo preparassero come pasto per i contadini al lavoro fuori casa per tutto il giorno.

Pare che nel medioevo il maritozzo fosse un dolce preparato in Quaresima e arricchito con pinoli, uvetta e canditi; era una delle poche “trasgressioni” concesse in questo periodo di astinenza.

Con il passare del tempo, il maritozzo è diventato un dolce di buon augurio per la futura sposa. I fidanzati, infatti, erano soliti regalare alle proprie donne questa pagnotta, che di solito conteneva un piccolo dono per l’amata. Il dolce prende il nome proprio da questa usanza: maritozzo è infatti un vezzeggiativo popolare di “marito”. Questo dono veniva dato alla fidanzata il primo venerdì di marzo, l’antica festa di San Valentino e di solito conteneva un gioiello.

Oggi il maritozzo è un dolce ripieno di crema o di panna montata che si trova in tutte le pasticcerie romane; a seconda delle zone, viene anche chiamato maritello o panmarito.

 

La ricetta

 

La ricetta che vi proponiamo qui è quella dei tipici maritozzi facilmente trovabili a Roma e prevede l’uso di uvetta, pinoli e canditi, con un ripieno di panna montata. Il procedimento è un po’ lungo, ma ne vale la pena!

Ingredienti

  • 250 ml di acqua tiepida
  • 500 gr di farina
  • 12 gr di lievito di birra
  • Scorza di 1 limone grattugiato
  • 2 uova
  • 95 gr. di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 cucchiaino di sale
  • Arancia candita
  • Pinoli
  • Uvetta
  • 500 ml di panna fresca
  • 40 gr di zucchero a velo

Preparazione

  • Fate sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero e mescolate.
  • In una terrina, mettete la farina e lo zucchero e versateci il preparato con il lievito, l’acqua tiepida, l’olio di semi, il sale e la scorza di limone ed impastate il tutto.
  • Prendete le uova, separate i tuorli dagli albumi ed unite i tuorli all’impasto. Conservate gli albumi.
  • Aggiungete all’impasto l’uvetta, i pinoli e l’arancia e impastate amalgamando bene il tutto.
  • Mettete l’impasto in una terrina infarinata e copritelo con la pellicola. Lasciatelo riposare per 2 ore, di modo da farne raddoppiare il volume.
  • Passate le 2 ore, infarinate il piano di lavoro e dividete l’impasto in 12 pezzi; metteteli poi in una teglia e copriteli con la pellicola. fateli riposare per 30 minuti.
  • A questo punto, allungatene la forma e spennellateli con gli albumi, copriteli di nuovo con la pellicola e fateli riposare ancora 30 minuti.
  • Infornate i maritozzi a 180 gradi per 20 minuti.
  • Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo
  • Sfornate i maritozzi e fateli raffreddare. Tagliateli a metà e farciteli con la panna.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close